Non è più tempo di combattere ma di costruire, insieme \ articolo 01

L’energia si innalza di vibrazione ogni giorno di più, accelerando il movimento interiore di presa di coscienza della realtà. Le persone sono spinte a buttare giù le maschere che hanno indossato, abbattere conformismo, credenze, credo religiosi, che ci ingabbiano, ci incatenano, ci fanno lottare gli uni contro gli altri in nome di regole inventate da uomini per imporsi su altri uomini. I risultati disastrosi sono sotto gli occhi di tutti: regole incompatibili con l’esistenza concepita dal Creatore per convivere in armonia, amore, pace, salute, gioia.
Ho immensa fiducia nei giovani, che sono pieni di entusiasmo, creatività, vitalità, candore, portatori di libertà per un “futuro” migliore che può divenire già presente. Voglio far sapere loro che esistono persone che li comprendono, sostengono, accompagnano. Che sanno come “funzionano” e il motivo per cui sono qui, perché ci siamo già passati facendo da apripista. Loro, che si trovano in questo presente fatto di genitori persi nei loro drammi irrisolti, nella confusione dei valori morali, in una società corrotta, ambiente inquinato.
Ho fiducia nell’uso saggio di tecnologia\scienza\medicina che devono essere esclusivamente al servizio dell’uomo per dare salute, aumentare la qualità della vita, rispettando la natura umana e le leggi della Vita.
Ho fiducia nell’insegnamento della conoscenza che eleva le persone ad uno stato di consapevolezza, riconosce di essere parte della creazione Divina, allinea ad una forza più grande che tutto muove, di cui ne siamo parte attiva, in accordo con le leggi Universali, per il massimo bene di tutti.
Sono finiti i tempi in cui le masse della gente delega un leader e lo segue ciecamente. Adesso è tempo che ogni singola persona prenda parte alla vita di tutti i giorni assumendosi le responsabilità di ciò che fa. Ogni azione provoca un risultato, delle conseguenze. Non possiamo pretendere di fare “come mi più mi conviene” e ricevere in cambio una vita spensierata, facile, credere che “tutto andrà bene,” senza accettare le conseguenze negative delle nostre stesse scelte e azioni, scaricando la colpa sugli altri, illudendosi che qualcun’altro troverà la soluzione.
Spiacenti, le cose sono cambiate, anche se non volete rendervene conto. Ma avete tutti l’opportunità di aprire gli occhi e allora resterete meravigliati dalle possibilità che fino ad ora vi siete negati.
È il tempo di VIVERE NELLA MATERIA INTEGRANDO LO SPIRITO. Una spiritualità svincolata dalle ideologie, in armonia tra cielo e terra. Risveglio spirituale concepito non come credo religioso ma come presa di coscienza di appartenere ed essere qualcosa di più luminoso. Avere una visione della vita, dell’esistenza molto più ampia e profonda. Siamo chiamati a portare questo equilibrio dentro di noi e a metterlo in pratica. È una realtà che si manifesta nella quotidianità, con gesti e azioni normali ma intrisi di consapevolezza, amore, fratellanza. “Metto cuore in quello che faccio, sono presente a me stesso e con tutto intorno a me”. Percepisco la connessione che esiste tra il dentro e il fuori, sono integrato nella realtà circostante. Sento la consistenza del mio corpo e la bellezza della mia anima fondersi, non ci sono limiti alla sovrapposizione tra energia multidimensionale e realtà tridimensionale della materia.
É naturale, è semplice eppure ci complichiamo l’esistenza attraverso procedure, pratiche, rituali. Per connetterci alla nostra essenza spirituale tendiamo ad alienarci, a proiettarci in altre dimensioni, che però sono appunto altrove. Poi ritorniamo nella realtà e riprendiamo a comportarci come se fossimo qualcosa altro. Invece, la dimensione terrena e quella spirituale coesistono da sempre in pieno equilibrio e simultaneità. Un risveglio spirituale viaggia sempre in parallelo ad una crescita personale, l’individuo compie una presa di consapevolezza attraverso un processo di guarigione e integrazione delle parti di sé: paure, abitudini errate, comportamenti malsani, credenze limitanti, schemi famigliari, legami karmici, ecc. Si eleva da sé stesso, trascende, avviene una trasformazione, l’alchimia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: